Contro il freddo usa la pompa di calore!

MINOLTA DIGITAL CAMERA

Contro il freddo usa la pompa di calore!

Le pompe di calore ad aria sono sempre state più popolari nelle regioni con clima miti e in quelle del sud, mentre non sono riuscite a guadagnare terreno nei climi freddi. Il motivo è semplice: la temperatura dell’aria influisce sulle prestazioni della pompa di calore e quindi più le temperature sono rigide, peggiore sarà il suo rendimento.

Per risolvere questo problema e poter sfruttare questa tecnologia anche nei climi rigidi con pompe di calore già installate una piccola impresa situata in New Jersey (USA)  sta sperimentando un secondo compressore, da applicare in caso di retrofit, che permetterebbe alle pompe di calore ad aria di operare efficientemente anche con temperature vicine allo zero.

Il funzionamento è semplice. Il compressore aggiuntivo aumenta automaticamente la pressione e la temperatura del refrigerante prima che questo arrivi al compressore primario. Questo permette al compressore tradizionale di operare efficacemente a qualsiasi temperatura. Questa innovazione permetterà alle pompe di calore di poter essere utilizzate più efficacemente in molte aree del Paese, anche dove la loro installazione può apparire insensata.

In Europa invece, dove la sensibilità per l’efficienza energetica delle macchine è maggiormente sentita, sono già in commercio numerose soluzioni tecnologiche che abbinano al tradizionale ciclo aria /acqua un secondo ciclo termodinamico che lavora sull’ impianto, sfruttando l’energia termica in questo contenuta.

Chiedi a noi di I.E.T!