I sistemi di allarme più tradizionali? Volumetrico e perimetrale

casa

I sistemi di allarme più tradizionali? Volumetrico e perimetrale

Ogni sistema di allarme può essere concepito in differenti configurazioni. Grazie alla professionalità e all’esperienza del progettista si possono trovare le migliori soluzioni in base alle proprie necessità.

Le differenze possono dipendere dall’esigenza del cliente ma anche dal tipo di abitazione o negozio da proteggere. La protezione volumetrica è assicurata da sensori con tecnologia a rilevazione di infrarossi e/o microonde che monitorano un volume appunto, ad esempio una stanza o un corridoio (questo all’interno).

L’utilizzo di queste due tecnologie garantisce la rilevazione sia di tutto ciò che si muove sia di corpi che emettono infrarossi da calore. La protezione perimetrale interessa invece un perimetro intorno all’abitazione, esterno (giardino, balconi, attici) oppure interno (finestre, portefinestre, vetrate).

Per quanto riguarda i perimetrali, ve ne sono di varie tipologie: i contatti magnetici fanno scattare l’allarme all’allontanamento delle due parti di cui sono composti, mentre le barriere ad infrarossi generano l’allarme quando vengono attraversati, infine gli infrarossi a tenda, costituiti da un raggio piatto il quale forma una sorta di muro invisibile, il cui attraversamento dà luogo all’allarme.

Questi sistemi permettono tutta la libertà di movimento all’interno della casa.

I punti più pericolosi e facilmente accessibili agli occhi di un ladro, in generale, sono rappresentati da tutte le aperture che danno accesso all’abitazione. Nei piani terra tutte le aperture e le finestre sono a rischio e gli scuroni e le tapparelle andrebbero bloccate con dei ganci di sicurezza. Per primi piani e superiori attenzione particolare a tutti i balconi e a tutte le finestre vicino alle grondaie.

Anche le porte dei garages e le velux del tetto, se non troppo alto, rappresentano un punto vulnerabile che andrebbe assolutamente reso più sicuro. Per aiutarci a proteggere le nostre case, la tecnologia ci ha messo a disposizione sensori di vario tipo, i più all’avanguardia, detti “sensori anti-avvicinamento”, vengono collocati all’esterno dell’abitazione per tenere il ladro il più possibile lontano.

Potete rivolgervi a I.E.T per maggiori informazioni