Risparmio energetico: grazie LED!

Risparmio energetico: grazie LED!

I LED si stanno velocemente facendo spazio nelle opzioni di illuminazione domestica. Le ultime analisi di mercatoaffari, solo nel settore residenziale, confermandosi come miglior prodotto per il consumatore finale per il risparmio energetico.

La scelta a favore dei LED significa, infatti, un netto miglioramento in termini di efficienza, resa illuminante e sicurezza. I nuovi corpi illuminanti, infatti, garantiscono uguale efficienza rispetto alle tradizionali lampade fino ad oggi utilizzate, ma con un migliore orientamento del fascio luminoso, oltre a un ciclo di vita molto più lungo (anche 5 volte di più rispetto alle tradizionali lampade).

Stando a quanto affermato dall’Agenzia delle Entrate “dal 1° gennaio 2012, la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie non ha più scadenza. L’agevolazione, introdotta fin dal 1998 e prorogata più volte, è stata resa permanente dal decreto legge n. 201/2011 (art. 4) che ha previsto il suo inserimento tra gli oneri detraibili ai fini Irpef”.

Per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 ad oggi, la detrazione Irpef aumenta al 50% e raddoppia il limite massimo di spesa (96.000 euro per unità immobiliare).

Possono usufruire della detrazione sulle spese di ristrutturazione tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), residenti o meno nel territorio dello Stato.

Rientrano anche gli interventi finalizzati alla cablatura degli edifici, al contenimento dell’inquinamento acustico, al conseguimento di risparmi energetici, all’adozione di misure di sicurezza statica e antisismica degli edifici, all’esecuzione di opere interne”. Anche l’acquisto di luci led che vadano a sostituire l’illuminazione tradizionale (lampade ad incandescenza o a fluorescenza) può essere detratto al 50%. Va tenuto in considerazione, inoltre, l’importante impatto in termini di risparmio energetico che l’utilizzo dell’ illuminazione led comporta.

Vengono anche specificate le opere di intervento ammesse alla detrazione Irpef. Fra queste si legge testualmente: “Opere finalizzate al risparmio energetico, realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette. (Detraibile, purché sia certificato il raggiungimento degli standard di legge)”. Tutte le pratiche di richiesta per l’ottenimento della detrazione fiscale devono essere accompagnate dai necessari certificati e asseverazioni.

Per le Aziende è possibile anche la formula del noleggio.

Chiedi un preventivo gratuito a I.E.T.!