Tante novità per fotovoltaico e pompa di calore

Group of Trees in green Fields at Sunset, August Evening. Captured using a very old fast Lens, with it's typical Effects as Lens Flares etc.

Tante novità per fotovoltaico e pompa di calore

Cadono i pregiudizi legati alla diffusione di tecnologie innovative e allo sviluppo delle energie rinnovabili, e si aprono nuove opportunità anche per le soluzioni impiantistiche integrate. Così si pensa guardando al prossimo arrivo della tariffa sperimentale che punta a promuovere i sistemi che usano l’energia elettrica per la produzione termica.

L’installazione di una pompa di calore a compressione, cioè elettrica, può rafforzare il lavoro dell’impianto fotovoltaico per un miglior risultato in termini di comfort, investimento e autoconsumo. Circa il 75% dell’energia necessaria al funzionamento della pompa di calore proviene, infatti, dall’ambiente esterno.

Il 1° luglio, inoltre, scatta la sperimentazione della tariffa “piatta” per le famiglie che usano una pompa di calore come unico sistema domestico di riscaldamento (esclusi quindi i sistemi ibridi o combinati, con caldaia). Applicabile alle sole abitazioni di residenza, ma non ai condomini, la nuova tariffa vedrà un unico prezzo per ogni kWh (circa 23 centesimi), indipendentemente dal volume di consumo annuo, contrariamente a ciò che avviene con le tariffe attuali.