Gli Errori da non fare se hai un Impianto Fotovoltaico Pt. 1

Gli Errori da non fare se hai un Impianto Fotovoltaico Pt. 1.

Evita questi errori solari comuni

Nella tua ricerca per progettare il sistema fotovoltaico perfetto, ci saranno alcuni grattacapi da evitare. Molti proprietari di case cadono vittima di aspettative irrealistiche, dimensioni inadeguate e affermazioni di installazione che finiscono per essere troppo belle per essere vere. Quindi, come con qualsiasi progetto ingegneristico, diventa fondamentale avere conoscenze e precauzioni adeguate.

Di seguito è riportata una raccolta di alcuni errori solari comuni, le loro conseguenze e alcuni modi per prevenirli.

Trascurare la composizione strutturale del tetto

Le installazioni solari possono aggiungere fino a 25 chilogrammi di massa per metro quadrato al tetto, il che può causare problemi significativi se la struttura non resiste al carico. Inoltre, camini, refrigeratori e prese d’aria possono rendere poco pratico posizionare gli accessori del sistema solare vicino all’unità principale.

I materiali utilizzati sul tetto dovrebbero avere un effetto sulla tua decisione. I tetti in fibrocemento, ad esempio, sono fragili e le installazioni solari possono essere eseguite solo con l’aiuto di scaffalature che non innescano crepe.

Dimensionamento improprio del sistema solare

Quando si tratta di progettazione solare, la maggior parte delle persone prende la bolletta dell’elettricità, calcola il proprio consumo energetico e quindi progetta un sistema solare che fornisca una copertura adeguata. Questo approccio, tuttavia, trascura diversi fattori critici tra cui le impostazioni di tensione dell’inverter, il calo naturale dell’efficienza, l’orientamento del pannello e altri fattori che influenzano l’output reale della configurazione.

Tenere conto di queste variabili può significare la differenza tra successo e fallimento. In breve, se il tuo banco di batterie o il tuo pannello solare non ha la giusta tensione, il tuo sistema solare può danneggiare l’hardware. Inoltre, tenere conto della temperatura e di altre variabili che possono influenzare le prestazioni e la tensione del sistema può fornire vantaggi a lungo termine.

Pensare che tutti i sistemi prevengano le interruzioni di corrente

Il solare ti consente di produrre la tua energia, quindi le luci rimarranno accese quando l’alimentazione si spegne. Purtroppo, questo non sarà il caso dei sistemi collegati alla rete. Questo perché tutta la potenza che proviene dal tuo pannello personalizzato è ancora ospitata nella rete pubblica, quindi quando la rete si spegne, anche la tua elettricità. In poche parole, non ci saranno infrastrutture critiche per fornire energia alla tua residenza.

Fortunatamente, questa trappola è facile da affrontare; hai solo bisogno di progettare un solare fotovoltaico collegato alla rete e collegarlo con una batteria di backup. Quando c’è l’elettricità, funzionerà come un sistema standard collegato alla rete; d’altra parte, quando la corrente si interrompe, farà affidamento sul backup della batteria per mantenere accesi elettrodomestici e luci.

Essere disorganizzati con cavi solari

Proprio come l’unità principale del sistema solare, i cavi solari devono essere fissati con cura al modulo o alla sottostruttura in modo che sul tetto non si verifichino lesioni da scivolamento e caduta. Dovresti anche fare attenzione al vento in quanto può spingere avanti e indietro gli anelli dei cavi, il che non solo aumenta i livelli di rumore ma genera anche archi elettrici.

Inoltre, loop di cavi non organizzati possono deviare il flusso di acqua piovana verso l’area di connettori e prese, il che può causare danni irreversibili alla connettività. Il modo migliore per prevenire tutto questo è guidare tutte le parti che caratterizzano l’attuale in modo che non si verifichino eventi avversi. Inoltre, utilizzare una canalina per cavi in ​​acciaio inossidabile per garantire la conformità alle normative locali sulla protezione antincendio.